Reti LAN e WAN

Adempimenti preliminari Bando LAN/WLAN

Di seguito riportiamo una sintesi degli adempimenti preliminari da seguire per la realizzazione del bando PON FESR su LAN/WLAN.

Richiedere codice CUP

Il codice CUP va richiesto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per la Programmazione e il coordinamento della Politica Economica (PCM-DIPE), via WEB, attraverso il seguente portale:
http://cupweb.tesoro.it/CUPWeb/

Qualsiasi informazione, (che cos’è il CUP, chi lo usa, chi lo deve richiedere etc) potrà essere approfondita all’interno delle varie sezioni del portale. E’ altresì disponibile una versione PDF del manuale utente all’indirizzo:
http://www.cipecomitato.it/it/documenti/Manuale_utente_.pdf

Iscrizione in bilancio

L’istituzione scolastica dovrà, dunque, immediatamente procedere all’iscrizione in bilancio della somma autorizzata.

I fondi di provenienza comunitaria, come quelli della quota nazionale, non costituiscono una "gestione fuori bilancio" ma vengono regolarmente introitati nel bilancio dell'Istituzione e iscritti in appositi aggregati di entrata e di uscita, al fine di agevolare lo svolgimento di ogni verifica da parte degli organi preposti.
La gestione finanziaria dei progetti ammessi a finanziamento deve, quindi, sottostare alla stessa disciplina (compresa quella di vigilanza e controllo) che regola tutte le attività effettuate con i finanziamenti nazionali.

Tuttavia si precisa che, conformemente a quanto disposto dal Regolamento Europeo n. 1303/2013, è indispensabile che all’interno del bilancio dell’istituzione scolastica la gestione degli interventi finanziati con i Fondi Strutturali sia tenuta distinta da quella delle altre spese di funzionamento, in modo da poter essere individuata e provata in caso di verifica amministrativo-contabile da parte di organi comunitari e nazionali.

Incarico per progettazione

La progettazione consta delle attività propedeutiche all'indizione della procedura di evidenza pubblica e alla predisposizione del relativo capitolato tecnico per l’acquisto dei beni, nonché delle operazioni di aggiornamento e verifica delle informazioni inserite in piattaforma.
È quindi necessario che la nomina del progettista sia la prima operazione messa in atto dalle Istituzioni scolastiche a seguito dell’autorizzazione.

Il conferimento dell’incarico al personale interno deve avvenire nel rispetto dei principi di trasparenza e parità di trattamento.
Ciò comporta che l’incarico possa essere conferito soltanto in seguito all’espletamento di una specifica procedura.
Pertanto, il primo atto da predisporre è l’avviso di selezione.

L’avviso deve necessariamente contenere le seguenti informazioni:

  • oggetto dell’incarico
  • tipologia di conoscenze e competenze richieste per l’assolvimento dell’incarico
  • criteri di comparazione dei curricula con relativo punteggio
  • compenso orario previsto
  • durata dell’incarico
  • modalità di presentazione della candidatura con termine per la proposizione delle domande
  • modalità di selezione
  • autorizzazione al trattamento dei dati personali

L’avviso deve essere affisso all’Albo dell’Istituto per almeno 15 giorni.

La selezione del personale è effettuata dal Dirigente mediante la comparazione dei curricula pervenuti.
La comparazione avverrà mediante l’attribuzione del punteggio predeterminato in relazione ai singoli criteri definiti nell’avviso.
A conclusione della comparazione, il Dirigente provvederà alla formazione della graduatoria di merito provvisoria che diverrà definitiva il quindicesimo giorno dalla data della sua pubblicazione nell’albo della scuola.

Trascorsi 15 giorni sarà data comunicazione del candidato vincitore cui verrà affidato l’incarico mediante provvedimento del Dirigente.

Il conferimento dell’incarico deve essere comunicato in via telematica, nel termine di quindici giorni, al Dipartimento della funzione pubblica con l'indicazione dell'oggetto dell'incarico e del compenso lordo, ove previsto.
La comunicazione è accompagnata da una relazione nella quale sono indicate le norme in applicazione delle quali gli incarichi sono stati conferiti o autorizzati, le ragioni del conferimento, i criteri di scelta dei dipendenti cui gli incarichi sono stati conferiti e la rispondenza dei medesimi ai principi di buon andamento dell'amministrazione, nonché le misure che si intendono adottare per il contenimento della spesa.

Compilazione scheda iniziale

La scheda iniziale conterrà i seguenti campi:

  • Sintesi del progetto: si chiede di inserire una sintesi del progetto di 1300 caratteri (per facilitare la compilazione di questo campo il sistema ripropone quando inserito nella “descrizione progetto” in fase di candidatura. Il campo è modificabile)
  • Data prevista di inizio progetto (il campo è mutuato da quanto indicato in fase di candidatura e può essere modificato)
  • Data prevista di fine progetto (il campo è mutuato da quanto indicato in fase di candidatura e può essere modificato)
  • Data prevista per il primo contratto
  • Data prevista per l’inizio prima fornitura
  • Allegato: dichiarazione che la scuola ha inviato all’Ente locale

L’istituzione scolastica deve aver comunicato all’Ente Locale proprietario dell’edificio l’intenzione di voler aderire all’Avviso in questione e, pertanto di realizzare o ampliare l’infrastruttura e dei punti di accesso alla rete LAN/WLAN.
E’ necessario quindi allegare tale dichiarazione.
Si ricorda che prima della chiusura del progetto occorrerà allegare anche la relativa autorizzazione a procedere da parte dell’Ente Locale proprietario).

Predisposizione Determina a Contrarre

La determina a contrarre rappresenta il primo atto fondamentale della procedura di gara in quanto con esso l'istituzione scolastica manifesta la volontà di attivare la procedura di acquisto di forniture e rende palesi le ragioni per cui intende procedere, i presupposti giuridici ed i requisiti prescelti.
Scarica fac-simile determina a contrarre

Verifica del quadro economico del progetto

Successivamente all’autorizzazione del progetto, l’Istituzione scolastica beneficiaria è chiamata a confermare o modificare quanto richiesto in fase di candidatura.
Le scuole, i cui progetti sono stati autorizzati, possono accedere, tramite la piattaforma GPU, al progetto così come presentato in fase di candidatura e possono verificare che il quadro economico autorizzato sia effettivamente rispondente alle necessità dell’istituzione scolastica in termini di ripartizione dei costi tra le varie voci di spesa e se necessario procedere con la modifica degli importi.

Verifica dell'elenco delle forniture

L’elenco dei beni inseriti in fase di candidatura deve essere opportunamente preso in considerazione e aggiornato nella tipologia e nel numero di beni richiesti qualora le necessità dell’istituzione scolastica siano cambiate dall’atto delle presentazione del progetto.

In ogni caso sarà necessario che si proceda con una verifica dei prezzi di mercato dei beni richiesti e aggiornamento degli stessi.
Al fine di agevolare le Istituzioni scolastiche nella redazione e aggiornamento del quadro economico del progetto, si fa presente che attraverso l’iscrizione gratuita al Mercato Elettronico della P.A. (MePA), è possibile comparare i prezzi di mercato di più fornitori relativamente alla stessa categoria di beni.

Predisposizione capitolato e bando di gara

L'istituzione scolastica dovrà procedere alla predisposizione del capitolato tecnico di gara e dovrà risultare coerente con quanto riportato in piattaforma.

Di seguito è possibile scaricare il FAC-SIMILE della lettera di invito per la creazione di RDO Mepa - PON Realizzazione/ampliamento rete LanWLan.

Fac Simile Lettera di Invito - RDO Mepa "Criterio prezzo più basso"
Mercato Elettronico - Procedura RDO prezzo più basso
Procedura di scelte del contraente - Appalti di servizi e forniture


Fonti
IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 - DISPOSIZIONI E ISTRUZIONI
IL PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2014-2020 - MANUALE PER LA GESTIONE INFORMATIZZATA DEI PROGETTI
LINEE GUIDA DELL'AUTORITA' DI GESTIONE